“Sui congedi parentali si gioca una partita decisiva per il presente e il futuro di migliaia di famiglie italiane, anche in riferimento alla possibile nuova stretta sulla didattica in presenza a seguito dell'aumentare dei contagi.” Lo afferma la presidente della commissione Lavoro della Camera dei Deputati, Debora Serracchiani.

“Stiamo lavorando per garantire il diritto delle mamme e dei papà di poter seguire i propri figli a casa costretti alla Dad - spiega Serracchiani - Abbiamo già elaborato proposte importanti che il ministro al Lavoro, Andrea Orlando, ha dimostrato di voler recepire e tradurre in atti concreti.”

“Abbiamo soprattutto chiesto che sia sanata la situazione che oggi danneggia tanti genitori che non possono usufruire dei congedi parentali straordinari scaduti a dicembre 2020. Per eliminare questa incongruenza - aggiunge Serracchiani - è indispensabile che il congedo parentale diventi un diritto usufruibile in automatico da parte almeno di tutti i genitori di alunni under 14 che si trovano in quarantena o non possono seguire la didattica in presenza. Ovviamente deve essere concretamente esercitabile e quindi prevedere che il salario venga comunque garantito almeno al 50%. Un segnale importante in tale direzione sono le risorse che il Governo ha intenzione di mettere a disposizione nel dl Sostegno. Un impegno che va onorato al più presto dato che l’andamento della pandemia costringerà, probabilmente, a aumentare la Dad in molte scuole”.

Sezione: Politica italiana / Data: Mer 03 marzo 2021 alle 14:40
Autore: Christian Pravatà / Twitter: @Christianpravat
Vedi letture
Print