"Ci asterremo sul provvedimento per impedire di lasciare le cose come stanno e per dare un segnale a un tema che merita interesse. Ma il dibattito non ha riguardato il merito: è stato utilizzato dal Movimento 5 Stelle per attaccare gli avversari politici, considerando l'Aula una prosecuzione dei talk show. Quando erano al governo, anche con maggioranze diverse, non hanno mai proposto una legge sul conflitto d'interessi, perché per loro l'importante non è trovare soluzioni, ma dare una narrazione utile solo ai fini del consenso quando si avvicinano le elezioni".

Così in Aula la deputata di Italia Viva Maria Elena Boschi durante la dichiarazione di voto sul conflitto d'interessi

"Il m5s ha così a cuore il tema della morale da averne due: una morale che li rende abili a trovare i conflitti d'interesse negli avversari politici e – sottolinea - una morale che applica agli amici e ai colleghi di partito. Non hanno ha ritenuto di doversi esprimere quando è emerso che la Rai paga, con i soldi dei cittadini, programmi alla società del Fatto Quotidiano in difficoltà con il bilancio, o come quando al governo hanno approvato una norma che depenalizza il mancato versamento della tassa di soggiorno, ambito in cui operano la compagna e il padre della compagna di Conte. Le conferenze all'estero di Renzi, fatte anche quando c'era il governo giallo rosso, non erano un problema finché non abbiamo mandato a casa Conte. Fino a quel momento nessuno aveva sollevato il tema del conflitto d'interesse. Ma noi le regole le rispettiamo sempre, e lo dicono i tribunali. Ai 5stelle invece resta il tribunale del popolo, quello dei talk show". "Noi abbiamo mandato a casa quel governo e l'abbiamo fatto in modo coraggioso per il bene del Paese, perché invece di risolvere il problema dei vaccini pensava ai banchi a rotelle. E rivendichiamo quella scelta perché aver ridato una speranza all'Italia, e cercare di darla all'Europa, vale di più delle insinuazioni del Movimento 5 Stelle", conclude.

Sezione: Politica italiana / Data: Mer 29 maggio 2024 alle 01:00
Autore: Redazione PN
vedi letture
Print