“Le polemiche e le accuse di questi giorni contro il ministro Brunetta relative al concorso Sud sono infondate e da restituire al mittente. Si tratta, oltretutto, di un concorso voluto già dall’ex ministro Dadone, che Brunetta ha reso realtà. È vero che la bassa partecipazione al concorso, il primo interamente dedicato al Mezzogiorno e realizzato con le nuove modalità  non ha mostrato una bella fotografia del meridione. Tutti si domandano il perché: forse lo stipendio è troppo basso, mancano effettivamente le figure professionali richieste, alcuni preferiscono continuare a percepire il reddito di cittadinanza. Siamo, purtroppo, in una situazione ben diversa da quella che si è presentata nel dopoguerra, quando gli italiani si misero davvero in gioco per ricostruire il Paese. Il concorsone lancia un campanello di allarme sulla effettiva riuscita del Pnrr, dove sarà fondamentale il capitale umano per spendere bene le risorse europee. È importante che tutti noi, uomini e donne, giovani e meno giovani, ci mettiamo in gioco davvero per l’amore dell’Italia e per costruire un futuro ai nostri figli. Dobbiamo crederci, è questa la chiave per la rinascita dell’Italia”. Lo dichiara in una nota Vincenza Labriola, deputata di Forza Italia.

Sezione: Politica italiana / Data: Ven 18 giugno 2021 alle 19:40
Autore: Christian Pravatà / Twitter: @Christianpravat
vedi letture
Print