"Un incarico che, così come gli altri che svolgo per il partito, per i miei elettori e verso tutti gli italiani, mi vedrà impegnato a Roma e senza risparmio di energie. Il contrasto al gioco illegale è una battaglia che la Lega Salvini conduce da sempre e grazie alle vostre e nostre proteste, abbiamo costretto lo Stato a fare marcia indietro su gioco d’azzardo, scommesse e slot machine. In tutte le regioni in cui governiamo, e faccio l’esempio del Piemonte a trazione Lega, abbiamo dimostrato grande attenzione verso il fenomeno, realizzando una legge unica in Italia che è stata apprezzata dai principali esperti del settore. Dobbiamo salvaguardare i posti di lavoro ma al contempo non consentire le infiltrazioni mafiose, né consentire che lo Stato guadagni sulle persone ludopatiche”.
Lo dichiara il senatore piemontese Enrico Montani, commentando la designazione quale componente della Commissione parlamentare di inchiesta sul settore del gioco pubblico in Italia e sul contrasto del gioco illegale. Insieme a Montani ne fanno parte, per il gruppo Lega Salvini Premier-Psd’Az, Stefano Borghesi, Stefano Candiani e Michelina Lunesu. La comunicazione al presidente del Senato Maria Elisabetta Alberti Casellati è stata fatta lo scorso 22 luglio.

Sezione: Politica italiana / Data: Dom 25 luglio 2021 alle 16:45
Autore: Christian Pravatà / Twitter: @Christianpravat
vedi letture
Print