"I dazi americani costano all’export italiano almeno mezzo miliardo di euro, per non parlare di miliardi di danni arrecati ai prodotti europei. Purtroppo l’amministrazione Biden ha deciso di non revocare i dazi di Trump, che continueranno a colpire i nostri prodotti, come formaggi, salumi e liquori, in un momento in cui le imprese dell’agrifood sono già duramente provate dalla pandemia e dalla chiusura degli esercizi di ristorazione. Auspichiamo che la Commissione europea lavori per voltare questa brutta pagina delle nostre relazioni con gli Stati Uniti”, così Tiziana Beghin, capodelegazione del Movimento 5 Stelle al Parlamento europeo si è rivolta al Vicepresidente della Commissione europea Valdis Dombrovskis  durante la sua audizione al Parlamento europeo. 

“L’idea, inserita nella nuova politica commerciale europea, di aggiungere un capitolo sui sistemi alimentari sostenibili nei futuri accordi di libero scambio ci vede favorevoli, anzi andrebbe applicato fin da subito all’accordo con i Paesi Mercosur per ottenere maggiori garanzie di sostenibilità ambientale e di diritti umani. È anche necessario che questi capitoli così come quelli per lo sviluppo sostenibile, siano accompagnati da sistemi di sanzioni chiare, efficaci ed attivabili anche dal Parlamento europeo. Altrimenti continueremo ad assistere a tante buone intenzioni, ma senza nessun risultato pratico. Su questi temi e su cosa fare quando beni prodotti con lavoro forzato o violando i diritti umani raggiungono l’Europa, avremmo voluto più precisione e più dettagli nel documento della Commissione, ma finalmente siamo sulla strada giusta dopo tanti anni di battaglie del Movimento 5 Stelle”, conclude Beghin. 

Sezione: Politica italiana / Data: Mer 24 febbraio 2021 alle 21:15
Autore: Christian Pravatà / Twitter: @Christianpravat
Vedi letture
Print