Roma, 21 mag. - “La scelta del Pd di cancellare i criteri di premialità e partecipazione ai bandi delle case popolari di Cascina è una pura e semplice vendetta politica contro Susanna Ceccardi, che cancella il buon lavoro fatto quand’era Sindaco ma soprattutto danneggerà i cittadini italiani. Ora si concretizzerà il rischio che cittadini stranieri da poco sul territorio scavalchino in graduatoria chi vive qui da anni, a totale svantaggio degli italiani. Questa è la vera natura della sinistra al governo: prima degli italiani, vengono tutti gli altri. Inconcepibile”.

Così in una nota la senatrice toscana della Lega, Tiziana Nisini.

Sezione: Politica italiana / Data: Dom 22 maggio 2022 alle 20:00
Autore: Redazione PN
vedi letture
Print