"Con l'emergenza Covid il Governo si è indebitamente appropriato di pieni poteri straordinari attribuibili, come previsto dall'articolo 78 della Costituzione, solo nello stato di guerra, stato che deve essere deliberato dalle Camere, quindi il Governo si è mosso fuori dal solco della carta costituzionale". Lo afferma Roberto Calderoli (Lega), vicepresidente del Senato. "Volendo prolungare lo stato di emergenza - spiega - si vuole continuare su questa cattiva strada perché solo così Conte e la sua maggioranza sperano, o meglio si augurano, di tenere in vita un Governo in coma depasse'. Basta scuse, basta balle, se c'è un'emergenza allora lo strumento dettato dalla Costituzione c'è: è il decreto legge che prevede tra l'altro condizioni di necessità e di urgenza. Peccato però che il decreto legge debba essere votato per la sua conversione in legge da quel, per loro ormai inutile orpello, che è il Parlamento. O decreti leggi o a casa: o meglio andate a casa subito così la smettete di fare danni al Paese e alla democrazia".

Sezione: Politica italiana / Data: Sab 11 luglio 2020 alle 19:00
Autore: Alessandra Stefanelli
Vedi letture
Print