"Il premier Giuseppe Conte ha affermato e ripetuto negli ultimi giorni in diverse interviste che ‘Già all'inizio di dicembre avremo i primi due o tre milioni di dosi’.

Mancano solo cinque settimane, secondo Conte, e avremo due o tre milioni di dosi di vaccino pronte per le categorie più esposte o fragili.

Eppure anche oggi autorevoli virologi e medici lo smentiscono e persino il responsabile dell’Agenzia Europea del Farmaco, Guido Rasi, lo smentisce posticipando di mesi l’arrivo, addirittura per i mesi estivi, del tanto atteso vaccino contro il Covid.

Conte ha promesso che avremo il vaccino per i primi di dicembre, ripeto tra cinque settimane, per cui delle due l’una: o tra cinque settimane avremo le prime due milioni di dosi di vaccino oppure non avremo più Conte come premier...", lo dichiara il sen. Roberto Calderoli, vice presidente del Senato

Sezione: Politica italiana / Data: Mer 28 ottobre 2020 alle 15:40
Autore: Rosa Doro
Vedi letture
Print