“La lettera che il Ministro Cingolani ha inviato al Commissario europeo per l’Ambiente Sinkevičius per criticare la determinazione dei periodi per l'esercizio dell'attività venatoria è sbagliata e controproducente. Le date di inizio della migrazione e l’inizio del periodo di riproduzione degli uccelli selvatici che vivono in Europa sono state stabilite dopo un lungo lavoro scientifico durato tre anni e che ha visto partecipare al tavolo delle trattative proprio i tecnici del Ministero della Transizione ecologica che Cingolani oggi rappresenta. La sua critica nasconde in realtà la precisa volontà di estendere i periodi di caccia in un Paese come il nostro che fatica già a far rispettare le norme europee in materia. Infatti, i calendari venatori di moltissime Regioni Italiane comprendono specie di uccelli a rischio, come Moriglione e Pavoncella, per i quali la Commissione europea aveva richiesto la sospensione del prelievo venatorio. Auspichiamo che in futuro il Ministro della Transizione ambientale si occupi di più di ambiente e meno di cacciatori perché le due cose sono in aperta contraddizione”, così Tiziana Beghin, capodelegazione del Movimento 5 Stelle al Parlamento europeo, in una nota

Sezione: Politica italiana / Data: Mar 24 maggio 2022 alle 10:50
Autore: Christian Pravatà / Twitter: @Christianpravat
vedi letture
Print