Forza Italia ha firmato anche la mozione Meloni perché “viene scritto in modo chiaro che per garantire la sicurezza degli asset strategici del Paese si può e si deve ricorrere anche all’utilizzo della golden power. Questo passaggio nella mozione della maggioranza è scomparso, ma tutti credo siamo consapevoli che, in un momento così delicato per la nostra economia, le nostre imprese, indebolite dalla pandemia, vadano difese con ogni mezzo, anche estendendo le norme sulla golden power alle piccole e medie imprese, se rappresentano filiere strategiche per il nostro Paese”. Così il deputato di Forza Italia, Sestino Giacomoni, membro del coordinamento di presidenza del partito azzurro e presidente della Commissione di vigilanza su Cassa depositi e prestiti, intervenendo nell’Aula di Montecitorio in dichiarazione di voto finale sulla mozione concernente il processo di vendita della società Borsa Italiana SPA. “La Golden Power ha senso per i settori strategici e per quelli legati alla sicurezza nazionale. Può, altresì, trovare un’applicazione più estesa nelle fasi, come questa, in piena pandemia, in cui il mercato manifesta una temporanea fase di grave instabilità e volatilità”.

Sezione: Politica italiana / Data: Mer 14 aprile 2021 alle 14:00
Autore: Christian Pravatà / Twitter: @Christianpravat
Vedi letture
Print