"Bonus affitto, in epoca Covid lavorate dagli Uffici solo un terzo delle domande, ma i soldi stanziati dalla Regione sono disponibili da aprile. Presenterò un’interrogazione per capire dov’è necessario intervenire per sbloccare la situazione, c’è chi in attesa del bonus rischia lo sfratto. Così in una nota il consigliere capitolino della Lega-Salvini Premier Davide Bordoni. In un momento di emergenza sanitaria e crisi economica, ci si aspetterebbe rapidità ed efficienza da parte delle istituzioni. Invece, il Campidoglio continua a prolungare l’esame delle domande per accedere al contributo. Con il termine di presentazione scaduto a maggio, ai ritmi attuali si stimano ancora 400 giorni di lavoro per l’esame delle oltre 49mila domande. Decisamente troppi, lo stallo in tal senso avrà un preoccupante risvolto sociale sulle nuove povertà emerse dopo la pandemia. Non è neanche giusto far ricadere tutta la responsabilità sui dipendenti comunali, i limiti del Lavoro Agile, applicato senza programmazione, hanno già dispiegato i loro effetti sull'Ufficio urbanistica e condoni del Comune di Roma paralizzandone, di fatto, l’attività. È un problema di organizzazione, visto l'ingiustificabile ritardo, ora servono subito azioni concrete a sostegno degli affittuari in difficoltà". Così in una nota il consigliere capitolino della Lega-Salvini Premier Davide Bordoni

Sezione: Politica italiana / Data: Ven 18 settembre 2020 alle 23:30
Autore: Christian Pravatà / Twitter: @Christianpravat
Vedi letture
Print