"Non è un ruolo facile, né quello di Nicola Zingaretti né del partito perché abbiamo il dovere di contribuire a tenere insieme una maggioranza composita", ma "è una situazione complicata perché bisogna mediare. Di certo non bisogna essere subalterni a nessuno, ma su alcuni punti bisogna avere la garanzia che possano essere compresi e magari anche ottenuti". Così Stefano Bonaccini, governatore emiliano e presidente della Conferenza delle Regioni, a 'L'aria che tira' su La7 risponde su una domanda circa la presunta subalternità del Pd al Movimento 5 Stelle nel Governo. "Mi auguro che questo Governo arrivi a fine legislatura - aggiunge Bonaccini - ci mancherebbe solo di andare a votare fra due mesi col rischio di una crisi economica e sociale".

Sezione: Politica italiana / Data: Ven 07 agosto 2020 alle 16:40
Autore: Rosa Doro
Vedi letture
Print