Il caro bollette e l’inflazione stanno mettendo in seria difficoltà famiglie e imprese. Il governo ha risposto prontamente con fondi ad hoc e impostando un meccanismo di sgravi fiscali per le imprese in difficoltà ma non basta. Molte aziende, che si stavano riprendendo dopo gli effetti devastanti della pandemia, hanno dovuto ridurre i cicli produttivi, altre rischiano la chiusura definitiva, con le immaginabili ricadute in termini di posti di lavoro. Occorre agire bene e in fretta con una strategia di lungo respiro e non con misure, seppure giuste, che guardano solo all’immediato. Le imprese italiane sono il tessuto produttivo di questo paese e contribuiscono in maniera preponderante alla crescita del nostro Pil, hanno sopportato gli effetti della pandemia e hanno rialzato la testa. Ora non abbandoniamole”.

Sezione: Politica italiana / Data: Ven 14 gennaio 2022 alle 11:50
Autore: Christian Pravatà / Twitter: @Christianpravat
vedi letture
Print