"La mancata proroga del mercato tutelato rappresenterà un disastro per 6 milioni di famiglie, costrette a sostenere aumenti di costi insostenibili, mentre la premier Meloni ha rinunciato ad incassare 8,4 miliardi di euro dalla tassa sugli extraprofitti prevista dal governo Draghi. La decisione di non prorogare il mercato tutelato porterà a maggiori utili per società come Enel Energia, Eni Plenitude, Acea Energia, Iberdrola Clienti Italia, Dolomiti Energia ed Edison Energia per circa 8 miliardi di euro".



Così, in una nota, il co-portavoce nazionale di Europa Verde e deputato di AVS, Angelo Bonelli che prosegue: "Le società energetiche in Italia hanno realizzato, dal 2021 ai primi 9 mesi del 2023, profitti per un totale di 70 miliardi di euro: 12 miliardi nel 2021, 40 nel 2022 e 18 nei primi 9 mesi del 2023. C'era una volta una leader dell'opposizione che prometteva di tutelare gli interessi degli italiani. Quella leader, oggi presidente del Consiglio, ha tradito le sue stesse parole e gli italiani, consentendo che la speculazione sul gas si traducesse in una rapina sociale ai danni degli italiani e in un'accumulazione di ricchezza immensa nei conti delle società energetiche dell'Oil & Gas".

"La Premier ha rinunciato ad applicare la norma sulla tassa degli extraprofitti del governo Draghi, perdendo 8,4 miliardi di euro. Da giugno 2021 a settembre 2023, l’elettricità nel mercato libero in Italia è rincarata del 110%, contro il 21% del mercato tutelato, mentre per il gas, da dicembre 2021, è aumentato del 47,4% nel mercato libero contro un calo dell’11,4% nel mercato tutelato", conclude.
 

Sezione: Politica italiana / Data: Mar 28 novembre 2023 alle 19:20
Autore: Redazione Centrale
vedi letture
Print