"Mentre si ipotizzano controlli severi anti-Covid, fino alla quarantena obbligatoria, per chi rientra da una vacanza all'estero, continuano non solo gli sbarchi, ma anche le fughe di migranti dai centri di accoglienza. In Friuli Venezia Giulia non si fermano gli arrivi dalla rotta balcanica, ma il governo fa finta di nulla, la caserma Serena di Treviso è diventata il focolaio più pericoloso d'Italia. Assistiamo a una martellante campagna che identifica i vacanzieri italiani come potenziali untori, mentre l'emergenza migranti viene derubricata a ordinaria amministrazione. Due pesi e due misure che non mettono al sicuro il Paese".

Così in una nota Anna Maria Bernini, presidente dei senatori di Forza Italia.

Sezione: Politica italiana / Data: Lun 10 agosto 2020 alle 23:15
Autore: Ivan Filannino
Vedi letture
Print