“Orrore giudiziario”. Così Ugo Cappellacci, deputato e coordinatore di Forza Italia-Sardegna, commenta la richiesta della perizia psichiatrica per Silvio Berlusconi. “La vicenda – prosegue Cappellacci- sembra essere tratta dalle pagine buie scritte da ideologie già condannate, quelle sì, dalla Storia o dalla letteratura kafkiana. Purtroppo – evidenzia Cappellacci- invece è la dura realtà dei giorni nostri, dove il diritto del cittadino a difendersi in un processo viene gravemente compresso con uno squilibrio costante a favore dell’accusa. Ecco perché non si tratta solo dei diritti di Silvio Berlusconi, ma di ciascun italiano ed ecco perché quella che potrebbe apparire come una causa individuale è invece una questione che riguarda tutti e ciascuno. Il cittadino risulta inerme e rischia di trovarsi dinanzi ad un vero e proprio ‘arsenale giudiziario’. Inoltre, lo sfregio dell’immagine pubblica di una persona impegnata in politica inevitabilmente si traduce in un’alterazione del normale processo di formazione del consenso democratico. Silvio Berlusconi ha reagito da uomo, da persona libera, da uomo di Stato che riafferma, anche con la propria testimonianza, i principi sacri della nostra Costituzione e il suo gesto chiama tutti ad  un’azione quotidiana affinché finalmente in Italia si realizzi quell’ideale di Giustizia che è garanzia per tutte le donne e gli uomini liberi”.
 

Sezione: Politica italiana / Data: Ven 17 settembre 2021 alle 12:40
Autore: Christian Pravatà / Twitter: @Christianpravat
vedi letture
Print