Il calo dei tassi di interesse sui mutui registrato da Bankitalia per il mese di aprile è una buona notizia per le famiglie che hanno accesso un finanziamento per l’acquisto della prima casa, mentre si attende che il taglio dei tassi dello 0,25% deciso lo scorso 6 giugno dalla Bce si rifletta sul mercato creditizio. Lo afferma il Codacons, commentando i dati diffusi oggi dalla Banca d’Italia.

Prosegue il trend discendente dei tassi di interesse sui mutui, che in 5 mesi calano complessivamente dello 0,83%, passando dal record del 4,92% di novembre 2023 al 4,09% di aprile – afferma il Codacons – In termini di impatto sul costo dei mutui, ipotizzando un finanziamento da 125mila euro a 25 anni, si tratta di un risparmio di circa 58 euro sulla rata mensile, pari a -696 euro annui.

Occorrerà ora capire come il recente taglio dei tassi dello 0,25% si rifletterà sul mercato dei mutui, che già da mesi ha avviato un trend al ribasso dopo due anni di aumenti consecutivi – conclude il Codacons.

Sezione: Politica italiana / Data: Mar 11 giugno 2024 alle 13:20
Autore: Redazione PN
vedi letture
Print