“Primo ok in Ue per il testo di recepimento degli standard di Basilea, votato oggi in commissione Econ. In un momento di grande difficoltà e incertezza per i cittadini a causa di inflazione e politica monetaria restrittiva delle banche centrali, ci siamo battuti per ottenere regole flessibili e requisiti di capitale sostenibili, al fine di permettere al sistema bancario di supportare positivamente i flussi di credito verso famiglie e imprese. La Lega ha difeso in prima linea le piccole banche del nostro territorio, ottenendo un testo che comprende potenziali importanti alleggerimenti burocratici per le Bcc, oggi in difficoltà nel seguire le regole Bce disegnate per grandi banche sistemiche e volute dalla riforma targata Pd. Bene la conferma dello SMEs supporting factor, strumento molto utile per il credito alle nostre piccole e medie imprese, e le misure per incentivare prestiti specializzati verso investimenti dall’alto valore aggiunto. Esprimiamo particolare soddisfazione per la presenza nel documento dell’impegno per l’Abe nel rivedere le regole troppo stringenti che oggi disciplinano il fallimento, soluzione che cerchiamo da tempo, per dare flessibilità alle imprese in difficoltà temporanea. Seguiremo con attenzione la fase di negoziazione, affinché le molte misure di supporto all’economia reale presenti nel testo del Parlamento vengano confermate”.

Così in una nota gli europarlamentari della Lega componenti della commissione Econ, Marco Zanni (presidente gruppo Id e relatore ombra del provvedimento), Valentino Grant, Antonio Maria Rinaldi commentano l’esito del voto in commissione Econ sulla posizione del Parlamento europeo sul recepimento degli standard di Basilea, che modifica le regole sui requisiti di capitale per le banche.

Sezione: Politica italiana / Data: Mar 24 gennaio 2023 alle 22:00
Autore: Redazione PN
vedi letture
Print