"A livello nazionale stiamo andando verso un ricambio generazionale dei medici di famiglia sostituiti dopo il pensionamento. Nelle regioni del nord però sono stati previsti un numero  inferiore per la specializzazione in medicina generale rispetto al Sud Italia il che rischia di lasciare scoperti interi comuni per diverso tempo. E’ importante sottolinearlo perché oggi bisogna considerare la necessità del ricambio del numero dei medici di famiglia su base nazionale. Inoltre, è bene ricordare che molti medici neo-specializzati sono particolarmente propensi ad andare a lavorare all’estero dove la paga è più alta anche del 40%. Un rischio che va assolutamente sventato soprattutto in questo momento di pandemia in cui il Paese ha assolutamente bisogno di queste figure fondamentali per la sanità italiana”. Così, in una nota, la deputata di Forza Italia Maria Teresa Baldini.

Sezione: Politica italiana / Data: Lun 22 febbraio 2021 alle 21:15
Autore: Christian Pravatà / Twitter: @Christianpravat
Vedi letture
Print