“Il tragico aumento della povertà assoluta certificato dall’Istat dopo un anno di pandemia deve far riflettere anche sulle differenti possibilità di accesso alle cure, soprattutto rispetto al Covid. La sanità italiana ci consegna purtroppo da tempo la fotografia di un Paese diviso in due sulla qualità e la velocità delle prestazioni ospedaliere, un grosso demerito della sinistra che si è limitata a condurre la battaglia contro le differenze sociali solamente a parole, senza che a queste facesse seguire fatti concreti quando è stata al governo. L’emergenza Covid e la necessaria riorganizzazione della sanità italiana che ne consegue dovrà assottigliare queste differenze perché sarebbe inaccettabile che all’aumento dei nuovi poveri corrispondesse anche quello di nuovi malati”. Così, in una nota, la deputata di Forza Italia Maria Teresa Baldini

Sezione: Politica italiana / Data: Ven 05 marzo 2021 alle 13:15
Autore: Christian Pravatà / Twitter: @Christianpravat
Vedi letture
Print