“I due anni del governo Renzi non verranno ricordati solo per i disastri Jobs Act e Buona scuola e il tentativo di demolire la Costituzione. Oggi ‘La Stampa’ torna su un argomento di cui mi ero occupato come inviato televisivo, denunciando la vendita di armi italiane usate nella guerra in Yemen a dispetto della legge 185/90. Renzi è stato protagonista di un macabro record: una commessa di oltre 885 milioni di euro in armamenti venduti proprio all’Arabia Saudita, il Paese del ‘rinascimento’. L’intreccio di interessi economico-finanziari fra Renzi e il principe saudita Mohammad bin Salman ha dunque radici antiche e va chiarito una volte per tutte. Gli italiani meritano di sapere la verità, tanto più che quelle stesse armi sono state utilizzate nel conflitto yemenita non autorizzato dall’ONU, esploso proprio nel 2015, e costato la vita a oltre 16.000 civili tra cui moltissimi bambini innocenti, come documentai già cinque anni fa con la mia inchiesta”, così in una nota Dino Giarrusso, europarlamentare del Movimento 5 Stelle

Sezione: Politica italiana / Data: Mar 02 marzo 2021 alle 14:20
Autore: Christian Pravatà / Twitter: @Christianpravat
Vedi letture
Print