“Nessuno oggi può negare gli effetti dei cambiamenti climatici. Ciò comporta l’avvio di una seria programmazione che non può essere bloccata a seconda del colore politico dei governi”. Lo ha detto la deputata di Forza Italia, Stefania Prestigiacomo, intervenendo a ‘L’aria che tira. Estate’ (La7). “La politica ambientale – ha evidenziato – necessita di interventi molto onerosi nei territori. È impensabile continuare a essere alla mercé di certe ideologie che di fatto sono state molto negative per l’ambiente. Ad esempio, se avessimo dato seguito a coloro i quali erano contro il TAP oggi ci troveremmo in una situazione di assoluta emergenza energetica. Insomma, è indispensabile mettere da parte l’uso politico e strumentale fatto sul tema dell’ambiente, comprendendo che bisogna affrontare le diverse problematiche con senso di responsabilità”. “I giovani che vanno in piazza rivendicando slogan hanno tutto il diritto di farlo, però poi la politica e i governi con concretezza devono affrontare i problemi. A tal proposito ricordo che nei mesi scorsi con altri colleghi parlamentari abbiamo condotto, vincendola la battaglia per inserire la parola ‘ambiente’ in Costituzione. Questo lascia sperare che nella prossima legislatura il tema non sia più oggetto di uno scontro ideologico”, ha concluso Prestigiacomo.

Sezione: Politica italiana / Data: Ven 05 agosto 2022 alle 12:40
Autore: Christian Pravatà / Twitter: @Christianpravat
vedi letture
Print