Edi Rama è stato chiaro nello smentire le parole riportate oggi da Repubblica, mostrando anzi molta irritazione per le frasi che gli sono state falsamente attribuite, secondo le quali avrebbe ‘scaricato’ il presidente Meloni e che i centri in Albania sarebbero un flop. La sinistra, anche grazie ai mezzi di stampa orientati, insiste nell’utilizzare a fini di propaganda e campagna elettorale la costruzione dei centri in Albania. Tuttavia, attribuire ad un premier di uno Stato estero parole mai pronunciate per gettare fango sul governo italiano, come ha fatto stamattina Repubblica, è quanto di più scorretto e pericoloso anche per la tenuta dei rapporti internazionali con l’Albania.

Edi Rama giustamente tuona di essere stanco di finire continuamente nella palude della polemica politica italiana, che la sinistra non smette di rendere limacciosa propalando fake news e scoop inesistenti e continuando a screditare l’Italia nel consesso internazionale per un becero ritorno elettorale. Sulla costruzione dei centri, rappresento che è intenzione del governo italiano finire quanto prima i lavori già iniziati, che la gara per la gestione è già stata aggiudicata e che non mi sembra una notizia che il Pd si rechi su un cantiere per scoprire che ci sono lavori in corso, era cosa nota a tutti”.

Lo dichiara la deputata di Fratelli d’Italia, Sara Kelany, responsabile del Dipartimento Immigrazione.

Sezione: Politica italiana / Data: Ven 24 maggio 2024 alle 22:30
Autore: Veronica Mandalà / Twitter: @very_mandi
vedi letture
Print