“Ho presieduto la prima riunione in presenza del Dipartimento Nazionale Agricoltura di Forza Italia alla presenza Vice presidente Antonio Tajani, del sottosegretario Francesco Battistoni, del Responsabile nazionale dei Dipartimenti Alessandro Cattaneo, delle colleghe Maria Spena, Fulvia Maria Caligiuri, Sandra Savino, degli eurodeputati Salvatore De Meo, Andrea Caroppo e Lucia Vuolo. Erano presenti anche i nostri assessori regionali alla agricoltura di Sicilia, Calabria e Umbria e i responsabili regionali che avranno il compito di rappresentare il Dipartimento sul tutto il territorio nazionale. E' stato un momento proficuo dove sono state poste le basi del lavoro futuro del Dipartimento. Forza Italia infatti ha sempre posto questo settore tra quelli più importanti e vuole proseguire in questa direzione”. 

Lo dichiara Raffaele Nevi, deputato di Forza Italia e Responsabile Dipartimento nazionale Agricoltura di FI.

“Come ha ribadito il presidente Berlusconi, nell'intervista al Corriere della Sera, l'agricoltura è chiamata sin da ora a importanti sfide a cominciare dalla Transizione ecologica. Il nostro compito principale  sarà quello di raccogliere le istanze di chi vive quotidianamente questo settore e trasferirle nelle istituzioni, affinché siano date le risposte ai tanti problemi esistenti tra cui i principali sono sicuramente la lotta ai cambiamenti climatici che generano problemi enormi sia nella gestione del territorio che per lo sviluppo di parassiti molto più dannosi rispetto al passato, la definizione della nuova PAC nazionale,  la definizione dì strumenti più idonei a contenere il proliferare incontrollato della fauna selvatica, l’aumento dei prezzi delle materie prime, la possibile nuova nefasta normativa europea sulla pesca, solo per citarne alcuni. Spesso si è parlato troppo poco di agricoltura e agroindustria.  Invece questo è un settore fondamentale del nostro Paese e riteniamo importante che torni ad avere quella centralità nel dibattito politico che gli spetta. Dall'agricoltura infatti, non va dimenticato, deriva ciò che ogni cittadino ha sulla propria tavola”, conclude.

Sezione: Politica italiana / Data: Gio 02 dicembre 2021 alle 09:45
Autore: Christian Pravatà / Twitter: @Christianpravat
vedi letture
Print