"Abbiamo evitato il peggio. Ringraziamo il Ministro dell’Agricoltura Stefano Patuanelli per aver proposto la creazione di un fondo supplementare perequativo a favore di quelle regioni del Sud Italia che nel nuovo criterio di riparto del Feasr avranno una piccola percentuale di fondi in meno. Su questa vicenda sono state dette bugie inammissibili, fake news imbarazzanti per colpire un avversario politico capace e onesto: c’è chi aveva parlato di 2 miliardi ‘scippati’ al sud, quando il totale di tutta la parte che verrà ricalcolata secondo i nuovi criteri sarà di 92 milioni. E proprio di 92 milioni è il fondo voluto da Patuanelli e approvato dal MEF, cosicché nessuna regione italiana perderà un solo euro. La produzione delle eccellenze agricole del Sud ci sta a cuore come a nessun altro, e proprio per questo adesso dobbiamo andare presto a ricalcolare i criteri del cosiddetto primo pilastro, poiché è inaccettabile che un ettaro in regioni diverse venga retribuito dall’Europa con cifre ingiustificatamente diverse. Dunque nessuna penalizzazione oggi per le regioni del Sud Italia in piena pandemia, e l’apertura di una percorso per avere più soldi europei domani. È un risultato raggiunto solo grazie all’unità del Movimento 5 Stelle a tutti i livelli, grazie ad un tavolo apposito che ha coordinato il ministro con i portavoce, regionali, nazionali ed europei: ancora una volta con i fatti dimostriamo di essere una garanzia per tutti i cittadini”, così Dino Giarrusso, europarlamentare del Movimento 5 Stelle, in una nota.

Sezione: Politica italiana / Data: Mer 09 giugno 2021 alle 20:50
Autore: Christian Pravatà / Twitter: @Christianpravat
Vedi letture
Print