Il governo italiano ha annunciato un significativo impegno nell'ambito del Piano Mattei per investire in Africa, integrandolo in una prospettiva più ampia che dovrebbe coinvolgere l'intera Unione Europea. Questo impegno è stato ribadito dal vicepremier e Ministro degli Esteri, Antonio Tajani, durante la conferenza dei missionari italiani "La persona al centro" presso la Farnesina. Tajani ha sottolineato la necessità di una strategia collaborativa volta a favorire una crescita condivisa, piuttosto che limitarsi a finanziamenti isolati. L'obiettivo principale è consentire all'Africa di sfruttare appieno le sue immense risorse.

Il Ministro ha riconosciuto le sfide chiave che affliggono il continente africano, tra cui il cambiamento climatico, la povertà, le malattie, la corruzione, la mancanza di strutture, la carenza di ospedali e i conflitti armati. Tajani ha sottolineato la volontà dell'Italia di essere un protagonista attivo nella risoluzione di tali problematiche.

"Siamo pronti a fare tutto ciò che serve anche per aiutare i giovani africani a formarsi ed essere anche loro ambasciatori del nostro Paese", ha dichiarato il Ministro. Ha inoltre menzionato un accordo recente con l'Università per Stranieri di Perugia, che prevede opportunità per gli studenti stranieri di lavorare in aziende italiane attive nei loro Paesi. Tajani ha concluso sottolineando che l'iniziativa rappresenta un'opportunità reciproca, consentendo alle imprese italiane di beneficiare delle competenze linguistiche e dell'amore per l'Italia dei giovani africani.

Sezione: Politica italiana / Data: Gio 07 dicembre 2023 alle 16:10
Autore: Tommaso Di Caprio
vedi letture
Print