"Comprendo la preoccupazione dei vescovi: abortire non è un diritto di libertà ma, al contrario, una costrizione. Aggiungo: un fallimento di tutta la società. Il governo dovrebbe investire le risorse che oggi ha per dare piena attuazione alla legge 194 nella parte in cui prevede investimenti sulla prevenzione, sostegno alle madri e ai consultori. Non stiamo affatto parlando di una questione di libertà, ma di salute. Non condividiamo l'idea di un aborto-fai-da-te: il diritto alla vita è sacrosanto ed è uno dei valori costitutivi di Forza Italia. Ideologizzando una questione così maledettamente seria si fa solo il male delle donne". Lo ha detto Licia Ronzulli, vicepresidente del gruppo Forza Italia al Senato, in un'intervista al Corriere della Sera. Con le nuove linee guida per la somministrazione della pillola abortiva Ru486, ha aggiunto, "La differenza fondamentale riguarda il numero di giorni di degenza. Percorso, monitoraggio e procedura non cambiano. Da oggi basta il day hospital - già previsto per l'interruzione chirurgica della gravidanza, un intervento ben più invasivo - un ricovero diurno. È già così in tutta Europa".

Sezione: Politica italiana / Data: Dom 09 agosto 2020 alle 18:15
Autore: Rosa Doro
Vedi letture
Print