“Oggi ci ritroviamo a Bruxelles da continenti e contesti diversi. Ma sia che rappresentiamo Paesi di origine, di transito o di destinazione dei migranti, condividiamo tutti lo stesso desiderio. Siamo qui per combattere questo business criminale e fermare questa indicibile sofferenza. Siamo qui per costruire un’alleanza globale contro il traffico di esseri umani”. Lo ha dichiarato la Presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen, nel suo discorso di apertura. “Sappiamo tutti quanto possa essere difficile questo lavoro. Ma i progressi sono possibili. E dove siamo riusciti a unire le forze in Europa, con Paesi vicini e lontani e con organizzazioni internazionali i progressi sono già avvenuti”, ha aggiunto la presidente.

L'obiettivo  di circa 450 delegati, provenienti da circa 60 nazioni, riunitisi oggi a Bruxelles è quello di costruire un’alleanza internazionale contro il traffico di esseri umani. “A settembre sono stato sull’isola di Lampedusa, una delle porte d’accesso tra l’Europa e l’Africa. Ho visto le imbarcazioni inadeguate che i trafficanti mettono a disposizione, causando la morte di tante persone innocenti. Ho visto la situazione disastrosa dei migranti sopravvissuti al pericoloso viaggio, ho visto l’incredibile solidarietà della gente del posto, ma anche la stanchezza dell’ennesima crisi. Da allora, siamo riusciti a migliorare la situazione con un duro lavoro su un piano in dieci punti. Abbiamo unito le forze con l’Italia, le agenzie delle Nazioni Unite e la Tunisia”, ha concluso.

Sezione: Politica estera / Data: Mar 28 novembre 2023 alle 16:10
Autore: Tommaso Di Caprio
vedi letture
Print