"I Paesi Ue devono accelerare la somministrazione del vaccino. Ad esempio perché non vaccinare di giorno anziani e vulnerabili e di notte giovani e persone sane? Chi lo impedisce? I governi devono sbrigarsi. In questo momento, nell'Unione europea sono state consegnate 51 milioni di dosi e ne sono state somministrate 29 milioni".

Lo afferma il presidente del Parlamento Europeo, David Sassoli, a Il Messaggero.

"La Ue ha l'obiettivo di vaccinare il 70% degli europei entro la fine dell'estate - spiega -, il che significa 255 milioni di cittadini. Fino adesso ne sono stati vaccinati il 10%, pari a 25 milioni. L'Italia ha vaccinato con due dosi il 2,3% degli italiani e cioè il doppio dei vaccinati con 2 dosi dalla Gran Bretagna che usa il sistema della dose unica - aggiunge. E sul passaporto vaccinale, commenta: "Puntiamo ad avere il certificato vaccinale europeo tra 3-4 mesi, in modo da consentire anche il rilancio estivo delle attività turistiche" conclude.

Sezione: Politica estera / Data: Dom 28 febbraio 2021 alle 10:50
Autore: Simone Gioia
Vedi letture
Print