“All’apertura di Biden segue anche quella della Commissione europea. Sulla deroga dei brevetti ai vaccini anti-Covid è proprio il caso di dire meglio tardi che mai. Avremmo certamente desiderato che l’Unione europea fosse stata portabandiera nel mondo di questa proposta di solidarietà, e non a rimorchio di qualcun altro, ma va bene così se raggiungiamo l’obiettivo di vaccinare di più e in fretta. Questo è possibile solo se la produzione dei vaccini è costante e robusta sia in Europa che nei Paesi più poveri: un obiettivo raggiungibile solo liberalizzando le licenze dei vaccini. Adesso tocca al Consiglio europeo durante il summit di Oporto dimostrare di essere unito nella tutela della salute pubblica. Ci aspettiamo dunque un chiaro endorsement dei leader europei alla proposta del Movimento 5 Stelle”, così in una nota Sabrina Pignedoli, europarlamentare del Movimento 5 Stelle.

Sezione: Politica estera / Data: Gio 06 maggio 2021 alle 16:00
Autore: Christian Pravatà / Twitter: @Christianpravat
Vedi letture
Print