Secondo quanto riporta Affaritaliani.it, alle prossime elezioni presidenziali negli Stati Uniti, in caso di vittoria del candidato democratico Joe Biden, la vicepresidenza sarà, come promesso da lui stesso, ricoperta da una candidata, la prima donna ad occupare quel posto. Il 17 agosto dovrebbe essere svelato il nome che potrebbe avvicinare molte elettrici afroamericane e ispaniche all’avversario di Donald Trump.

Fra le candidate più papabili l'esperta senatrice Kamala Harris o l’ex consigliera della Sicurezza Nazionale Susan Rice o la senatrice Elisabeh Warren. Ed anche la californiana Karen Bass o la Governatrice del Michigan, Gretchen Whitmer, distintasi per la sua fermezza nel mantenere un lockdown serrato nonostante le proteste dilaganti in tutto lo Stato. 

La figura del vicepresidente ( se Biden vincesse) questa volta avrà una grande rilevanza, perchè sarà la vicepresidente del più anziano presidente della storia americana e perchè sarà simbolo del cambiamento del Partito Democratico. Biden sta prendendo tempo, ormai il novero delle papabili è ristretto a solo due o tre nomi, ma è chiaro che la prescelta sarà la donna più importante nel Governo degli Stati Uniti.

Sezione: Politica estera / Data: Dom 09 agosto 2020 alle 23:45 / Fonte: Ansa
Autore: Roberto Tortora
Vedi letture
Print