"È sorprendente che l'Italia cerchi di interferire in un caso giudiziario ungherese". Lo ha dichiarato il ministro degli Esteri Péter Szijjártó commentando le pressioni del governo italiano in merito alla vicenda della detenzione di Ilaria Salis in Ungheria.

"Questa signora, presentata come una martire in Italia, è venuta in Ungheria con un piano chiaro per attaccare persone innocenti per le strade come parte di un'organizzazione di sinistra radicale", si legge sull'account Twitter del portavoce del governo ungherese Zoltan Kovacs. - "Spero sinceramente che questa signora riceva la meritata punizione in Ungheria", ha aggiunto Szijjártó che ha incontrato oggi in Italia il Ministro degli Esteri Antonio Tajani.

Sezione: Politica estera / Data: Mer 28 febbraio 2024 alle 17:20
Autore: Tommaso Di Caprio
vedi letture
Print