L'Unione Europea, come spiega il Tg1, non ha avuto nessuna reazione alla decisione dell'Austria di sganciarsi sul tema vaccini, ma solo una risposta pragmatica, definendo legittima la decisione di Vienna. Intanto la Von der Leyen respinge al mittente le critiche sulla lentezza dell'Ema ed annuncia a breve linee guida per accelerare sui tempi dei nuovi vaccini. Intanto l'11 marzo potrebbe essere autorizzata la distribuzione del vaccino Johnson&Johnson nell'Unione Europea. L'azienda farmaceutica statunitense ha organizzato una partnership con Merck, azienda di fama mondiale, per incrementare la produzione. 

Sezione: Politica estera / Data: Mer 03 marzo 2021 alle 09:30
Autore: Giovanni Spinazzola
Vedi letture
Print