“Crediamo che le previsioni del Pacchetto di Autunno siano troppo ottimistiche. La pandemia continua a mietere vittime e a colpire i soggetti più deboli della nostra della società. Interi settori vitali per l’economia italiana ed europea sono fermi e al collasso. Non possiamo dunque che esprimere rammarico per il mancato rifinanziamento di misure cruciali come SURE, lo strumento europeo di sostegno temporaneo per attenuare i rischi di disoccupazione durante l’emergenza, che si sono rivelate vincenti durante gli ultimi due anni. Senza SURE milioni di lavoratori e imprese rischiano il collasso. Chiediamo dunque alla Commissione europea di tornare sui propri passi e intervenire con decisione per prevenire le ricadute più gravi della crisi in atto. SURE deve diventare uno strumento europeo permanente e siamo soddisfatti che il Commissario Gentiloni abbia dichiarato la sua volontà in tal senso”, così Daniela Rondinelli, europarlamentare del Movimento 5 Stelle, durante l’audizione del Commissionario europeo Paolo Gentiloni nelle Commissioni Affari economici e Occupazione del Parlamento europeo.

Sezione: Politica estera / Data: Mar 25 gennaio 2022 alle 13:40
Autore: Christian Pravatà / Twitter: @Christianpravat
vedi letture
Print