Il presidente del Consiglio europeo Charles Michel è pronto a convocare un summit europeo straordinario il 24 e 25 settembre per affrontare tutti i temi non economici rimasti fuori dal vertice di luglio dedicato esclusivamente al Recovery fund. Secondo quanto si apprende, Michel vorrebbe mettere in agenda prima di tutto le relazioni con Cina e Turchia, sempre più difficili e mai discusse dai leader Ue dall'inizio della pandemia, perché l'attenzione era tutta rivolta alla crisi economica. In vista del summit Ue-Cina previsto in Germania, a Lipsia, a fine settembre, i 27 dovranno fare il punto sui rapporti con il Paese e cercare una posizione da tenere su temi sensibili come la questione di Hong Kong. Il vertice sarà anche l'occasione per valutare a che punto sono i negoziati con il Parlamento europeo sul bilancio pluriennale, su cui l'Eurocamera dovrebbe votare proprio a settembre, e a che punto è il processo di ratifica del Recovery fund da parte dei parlamenti nazionali

Sezione: Politica estera / Data: Gio 06 agosto 2020 alle 15:40
Autore: Rosa Doro
Vedi letture
Print