Il presidente dell'Ucraina, Volodymyr Zelensky, ha ufficialmente prolungato la legge marziale e la mobilitazione per ulteriori 90 giorni, confermando la decisione presa inizialmente il 24 febbraio 2022 in risposta all'invasione su vasta scala della Russia in Ucraina. Inizialmente estese fino al 14 febbraio 2024 dal parlamento ucraino, Zelensky ha presentato una proposta il 5 febbraio per ulteriori 90 giorni, la quale è stata poi approvata dal parlamento il 6 febbraio.

La legge marziale impone restrizioni alla libertà di movimento per gli uomini ucraini di età compresa tra i 18 e i 60 anni, con alcune eccezioni, impedendo loro di lasciare il Paese in quanto potrebbero essere chiamati a prestare servizio militare. La proroga di queste misure riflette la continua preoccupazione e la situazione di tensione nel contesto dell'aggressione russa contro l'Ucraina.

Sezione: Politica estera / Data: Lun 12 febbraio 2024 alle 11:30
Autore: Redazione Milano
vedi letture
Print