Il presidente ucraino, Volodìmir Zelensky, ha annunciato che la situazione sul fronte è "estremamente grave", in particolare nella provincia orientale di Donetsk, dove la Russia sta intensificando la sua offensiva. Il presidente ha confermato che a Vuhledar, a sud-ovest di quella regione, e a Bakhmut, a nord-est, si stanno svolgendo grandi battaglie. Zelensky nel suo discorso a tarda notte ha affermato che le forze russe non stanno solo prendendo d'assalto le posizioni ucraine, ma stanno anche "deliberatamente e metodicamente" distruggendo le città e i paesi intorno a loro "con artiglieria, attacchi aerei e missili".

"L'esercito russo non è a corto di mezzi letali. Può essere fermato solo con la forza", ha assicurato. 

Sezione: Politica estera / Data: Sab 28 gennaio 2023 alle 09:00
Autore: Redazione Milano
vedi letture
Print