Le armi inviate dagli Stati Uniti  “vengono già utilizzate sul territorio della Federazione Russa al di fuori della zona di conflitto in Ucraina”. LO ha dichiarato il ministro degli Esteri russo, Sergej Lavrov, parlando in conferenza stampa.

“Le armi statunitensi sono già state utilizzate in una varietà di contesti al di fuori della zona di conflitto. Pertanto, il fatto che gli statunitensi stiano cercando di fare dichiarazioni rassicuranti per la loro opinione pubblica o per i membri della Nato o per dimostrare che la decisione non è stata ancora presa, è tutto, a mio parere, uno stratagemma”, ha spiegato Lavrov. 

“Partiamo dal fatto che le armi statunitensi e altre armi occidentali colpiscono obiettivi sul territorio russo, principalmente infrastrutture civili e quartieri residenziali: li hanno sulla coscienza", ha concluso il ministro. 

Sezione: Politica estera / Data: Ven 24 maggio 2024 alle 16:10
Autore: Tommaso Di Caprio
vedi letture
Print