"Perché il summit della Pace è considerato un evento cruciale. Perché coglie i principi per raggiungere la pace reale, i principi della giustizia vincolante sulla via della pace, l’inviolabilità del diritto internazionale. Cattura la natura della leadership politica globale e le regole che i leader negoziano. Non ci si può aspettare regole efficaci e vincolanti e prevedibilità se non si vuole assumersi l’onere della responsabilità. Il vertice dovrebbe anche registrare che ogni violazione delle regole sarà punita. "Qui e ora." Non quando/dove e non in astratto, ma concretamente e immediatamente. Ed è importante dirlo in formati diversi, designarlo legalmente e farlo. Affinché nessuno erediti l'esempio cattivo e distruttivo dell'odierna #Russia , il cui compito principale è annullare la legge e le regole...".

Lo scrive su X il consigliere presidenziale ucraino, Mykhailo Podolyak.

Sezione: Politica estera / Data: Gio 30 maggio 2024 alle 14:20
Autore: Veronica Mandalà / Twitter: @very_mandi
vedi letture
Print