Sarebbe "una catastrofe" se il presidente russo Vladimir Putin potesse dichiarare vittoria. Ad affermarlo è stato il premier britannico Boris Johnson dopo il suo ritorno da Kiev, dove ha compiuto una visita a sorpresa. Il capo del governo di Londra ha quindi messo in guardia dalla tentazione di incoraggiare Kiev ad accettare una "cattiva pace" che non sarebbe altro che il preludio ad una rinnovata offensiva russa. "Sarebbe una catastrofe se Putin vincesse", ha dichiarato Johnson. Putin "non vorrebbe altro se non poter dire: 'Congeliamo il conflitto, facciamo un cessate il fuoco come quello del 2014'". Per lui sarebbe una grandissima vittoria. Si avrebbe una situazione in cui Putin ha consolidato le sue conquiste per poi lanciare un nuovo attacco". "Dobbiamo chiarire che stiamo sostenendo gli ucraini nelle loro ambizioni... espellere i russi, espellere le forze di Putin, da tutto ciò che hanno ottenuto dal 24 febbraio, e assicurarci che gli ucraini non siano incoraggiati ad accettare una brutta pace, qualcosa che semplicemente non durerebbe".

Sezione: Politica estera / Data: Sab 18 giugno 2022 alle 17:15
Autore: Christian Pravatà / Twitter: @Christianpravat
vedi letture
Print