"Saremo compatti nel sostegno a Kiev, per questo abbiamo deciso di inviare 31 carri armati Abrams all’Ucraina di fronte a una situazione che sul campo si stava facendo critica. Ci vorrà comunque del tempo. In questi momenti dobbiamo mostrarci uniti, soprattutto per difendere la sovranità e l’integrità di un Paese invaso". Così il presidente americano Joe Biden in un punto stampa dopo la telefonata, che ha definito un confronto positivo, con Meloni, Macron e Scholz. "Kiev raggiungerà gli obiettivi strategici grazie al nostro aiuto, ma i tank non saranno una minaccia offensiva contro la Russia. Siamo grati soprattutto al cancelliere tedesco. Da parte della Germania è stata una vera accelerazione", così Biden.

Sezione: Politica estera / Data: Mer 25 gennaio 2023 alle 18:45
Autore: Redazione Centrale
vedi letture
Print