“La Turchia vuole riaprire il percorso di adesione all’Unione Europea, non possiamo accettarlo. Il ministro degli Esteri di Ankara ha ripetutamente menzionato l’Ue quale ‘destino’ della Turchia, con l’intenzione di rafforzarne il processo di adesione. Espressioni di apparente cordialità da parte del regime, non accompagnate però da scuse o ripensamenti per il recente comportamento tenuto da importanti figure politiche turche che si sono espresse nei confronti dei vertici di alcuni Stati membri con toni decisamente fuori luogo. E nemmeno una parola sulla posizione della Turchia su tensioni nel suo vicinato e nel Mediterraneo, atteggiamenti inaccettabili e del tutto incompatibili con l’Ue. Abbiamo presentato un’interrogazione alla Commissione Europea, per sapere come valuti questa posizione del governo turco, se davvero pensi di voler ‘costruire un futuro’ politico con Ankara e se realmente stia pensando di riaprire il percorso di adesione. La Lega si batterà sempre contro a questa ipotesi, ribadendo con forza il no alla Turchia in Europa”.

Così in una nota gli europarlamentari della Lega Isabella Tovaglieri, prima firmataria dell’interrogazione, Marco Campomenosi, capo delegazione della Lega al Parlamento Europeo, Susanna Ceccardi.

Sezione: Politica estera / Data: Gio 14 gennaio 2021 alle 22:30
Autore: Redazione PN
Vedi letture
Print