Donald Trump attacca Joe Biden e la sua amministrazione iniziata "in modo disastroso". Con queste parole il Tycoon apre la conferenza CPAC a Orlando, in Florida. Sul palco Trump ricorda i suoi quattro anni di presidenza, che definisce un "viaggio incredibile cominciato 4 anni fa ed è tutt'altro che finito". 

L'ex presidente degli USA intende riprendersi la scena politica e continuare la strada intrapresa sin qui, per questo sottolinea che andrà avanti. "Alla fine, vinceremo - chiosa Trump -. Noi vinceremo e l'America sarà più forte che mai. Siamo qui per parlare del futuro del nostro movimento, del nostro partito, della nostra amata nazione. Continuerò a lottare al vostro fianco, continueremo a fare quello che abbiamo sempre fatto: vincere. Non creo un nuovo partito, abbiamo il partito repubblicano, sarà più unito e forte che mai". 

L'attacco a Biden

Non sono mancate le dichiarazioni al "vetriolo" contro Biden. "Sapevamo che l'amministrazione Biden sarebbe andata male, ma nessuno di noi immaginava che sarebbe andata così male e che si sarebbe spostata così a sinistra. La sua campagna è stata solo bugie: ha avuto il peggior primo mese di qualsiasi presidente nell'era moderna. In appena un mese siamo andati da America First a America Last". In merito alla campagna pro-immigrazione Trump tuona: "Gli immigrati illegali vengono rilasciati. Ora ne arriveranno milioni".

Sezione: Politica estera / Data: Dom 28 febbraio 2021 alle 23:50
Autore: Veronica Mandalà / Twitter: @very_mandi
Vedi letture
Print