Nicola Ferguson Sturgeon, primo ministro della Scozia e leader del Partito Nazionale Scozzese dal 2014, ha fatto il punto con il governo sulle misure da adottare, a partire dal mese di Luglio, per affrontare la nuova fase del coronavirus. Con delle libertà maggiori per minori e adolescenti, dovute ad un più cauto ottimismo, ma sempre con l'allerta per le zone più colpite. Questo l'elenco dei nuovi provvedimenti:

- L'uso delle protezioni per il viso diventerà obbligatorio nei negozi in Scozia dal 10 luglio

- La regola della distanza fisica di 2 m sarà semplificata per alcuni locali dal 10 luglio

- I consigli generali sull'allontanamento fisico rimangono invariati: che, per quanto possibile, le persone dovrebbero rimanere a 2 m di distanza dalle altre famiglie.

- Tuttavia, saranno concesse esenzioni per settori specifici come l'ospitalità, la vendita al dettaglio e il trasporto pubblico in cui una distanza di 1 m (3 piedi e 3 pollici) potrebbe essere utilizzata se fossero introdotte altre misure di sicurezza

- Il primo ministro rimuove l'allontanamento sociale per i minori di 12 anni all'aperto e allenta le restrizioni sugli incontri degli adolescenti

- Da domani, la limitazione della distanza di viaggio di cinque miglia sarà attenuata, sebbene non per alcune aree di Dumfries e Galloway

- La maggior parte delle case vacanza e delle seconde case con angolo cottura possono essere utilizzate da domani

- Da lunedì 6 luglio, l'ospitalità all'aperto come le birrerie all'aperto può riaprire

;

Sezione: Politica estera / Data: Gio 02 luglio 2020 alle 22:15 / Fonte: BBC Politics
Autore: Roberto Tortora
Vedi letture
Print