"Ci siamo abituati alle loro infinite sanzioni e abbiamo imparato a conviverci: queste restrizioni non sono più dirette contro le autorità o le imprese del Paese (...) contro l'intera popolazione della Russia". Così su Telegram il numero due del Consiglio di Sicurezza russo,  Dmitry Medvedev. "Dovremo ricordarcene e vendicarci di loro ovunque sia possibile. Sono i nostri nemici", ha aggiunto.

Sezione: Politica estera / Data: Sab 24 febbraio 2024 alle 12:30
Autore: Veronica Mandalà / Twitter: @very_mandi
vedi letture
Print