Il Presidente del Consiglio dell'Unione Europa Charles Michel si è fatto portavoce della rabbia dei Paesi dell'Unione sul ritardo della consegna dei vaccini. E' quanto afferma il Tg1 che spiega come abbia alzato la voce minacciando anche azioni legali dopo che tutti gli Stati membri avevano accettato il meccanismo collettivo dei vaccini. Pfizer assicura che da metà febbraio sarà rafforzata la produzione. Entro la settimana, intanto, dovrebbe arrivare il via libera del siero AstraZeneca, poi toccherà al siero Johnson&Johnson. La Ue ha assicurato l'arrivo di due miliardi di dosi entro l'anno ma sembra difficile attuare il piano della vaccinazione del 70% della popolazione entro l'estate. 

Sezione: Politica estera / Data: Lun 25 gennaio 2021 alle 09:10
Autore: Giovanni Spinazzola
Vedi letture
Print