Le Coree, 13 mesi dopo la decisione di Pyongyang contro le attività di propaganda anti-nordcoreana nel Sud, hanno riaperto le comunicazioni transfrontaliere dirette. La notizia è arrivata dai due Paesi con altrettanti comunicati. Ad aprile è iniziato lo scambio di lettere tra Moon Jae-in, presidente della Corea del Sud e Kim Joung-un; questo ha aiutato il disgelo tra i due Paesi. I due leader, ha riferito l'Ufficio presidenziale di Seul, hanno concordato come primo passo di ripristinare le linee di comunicazione. Come riferisce la Kcna, agenzia di stato nordcoreana, Pyongyang definisce l'accordo "un grande passo in avanti nel recuperare la fiducia reciproca e nel promuovere la riconciliazione, ripristinando le linee di comunicazione intercoreane interrotte grazie ai recenti numerosi scambi di lettere personali". Il ripristino delle comunicazioni "avrà effetti positivi sul miglioramento e sullo sviluppo delle relazioni" bilaterali. "Ora, l'intera nazione coreana desidera vedere i legami Nord-Sud riprendersi dalla battuta d'arresto e dalla stagnazione quanto prima". 

Sezione: Politica estera / Data: Mar 27 luglio 2021 alle 09:00
Autore: Giovanni Spinazzola
vedi letture
Print