La pandemia di coronavirus è stata "un disastro" per il Regno Unito, dove si è registrato il bilancio di morti più pesante d'Europa in cifra assoluta. Lo ha ammesso oggi lo stesso premier Boris Johnson, durante un filo diretto a Times Radio. "E' stato un disastro, non facciamo giri di parole, un incubo assoluto per il nostro Paese", ha riconosciuto, assicurando tuttavia che il governo "sta traendo le lezioni" necessarie e ribadendo che per ora è prematuro pensare a un'inchiesta pubblica alla ricerca di errori e lacune. "La priorità del momento è azzerare i contagi e affrontare le conseguenze economiche", ha detto Johnson, che punta a "un approccio alla Roosevelt" fatto di investimenti di stimolo nelle infrastrutture, come negli Usa del New Deal.

Sezione: Politica estera / Data: Lun 29 giugno 2020 alle 14:40
Autore: Rosa Doro
Vedi letture
Print