Jacinda Ardern, la premier uscente della Nuova Zeland, secondo le prime proiezioni, avrebbe un netto vantaggio rispetto agli avversari in questa tornata elettorale. Il suo impegno per combattere il Covid le ha fatto acquisire ulteriore apprezzamento ed al momento, con il 36% delle schede scrutinate, ha il 50,5%. Sarebbe una prima storica volta per il Paese che, dalla riforma elettorale del 1996, non ha mai visto un premier avere la maggioranza assoluta ma sempre governare con coalizioni. Il National Party, guidato da Judith Collins, avrebbe ottenuto il 25,7 per cento dei consensi (33 seggi) e sembra diretto verso il peggior risultato in quasi 20 anni. 

Sezione: Politica estera / Data: Sab 17 ottobre 2020 alle 11:30
Autore: Giovanni Spinazzola
Vedi letture
Print