Ha suscitato decisamente scalpore, nelle ultime ore, la nuova legislazione stabilita dalla Cina su Hong Kong, all'insegna di ingenti restrizioni, al fine di reprimere sul nascere rivolte.

Secondo quanto riportato dall'Ansa, la Gran Bretagna si sarebbe dichiarata: "preoccupata", in virtù di norme che violerebbero gli accordi internazionali.

Intanto Pechino ha replicato all'annuncio del Segretario di Stato Usa - Mike Pompeo - in merito allo stop dell'export di materiale bellico verso all'ex colonia inglese.

"Non ci faremo intimidire dagli Usa - ha spiegato, mediante una nota, il Ministero degli Esteri cinese -: siamo decisi a tutelare la sicurezza nazionale su Hong Kong.

Siamo determinati a difendere la nostra sicurezza e sovranità".

Sezione: Politica estera / Data: Mar 30 giugno 2020 alle 11:50
Autore: Luca Cavallero
Vedi letture
Print